• Normativa
  • Urbanistica, territorio e infrastrutture, Segnaletica, Pedoni
  • Dott.ssa Daniela Mascaro e Dott. Andrea Guerci

Semafori con dispositivi countdown

Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili
Decreto 5 settembre 2022

Disciplina dei dispositivi countdown da applicare ai semafori stradali

 

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DELLA MOBILITA' SOSTENIBILI
DECRETO 5 settembre 2022

Disciplina  dei  dispositivi  countdown  da  applicare  ai   semafori
stradali. (22A06147)

(GU n.252 del 27-10-2022)

 
                  IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE
                    E DELLA MOBILITA' SOSTENIBILI
 
  Visto l'art. 41 del decreto legislativo 30  aprile  1992,  n.  285,
recante «Nuovo codice della strada» e successive modificazioni;
  Visti gli articoli da 158 a 168 del decreto  del  Presidente  della
Repubblica  16  dicembre  1992,  n.  495,  recante  «Regolamento   di
esecuzione  e  di  attuazione  del  nuovo  codice  della  strada»   e
successive modificazioni;
  Visto l'art. 60, comma 1, della legge 29 luglio 2010, n.  120,  che
prevede l'emanazione di un decreto del Ministro delle  infrastrutture
e della mobilita' sostenibili, sentita la Conferenza Stato-citta'  ed
autonomie locali, con il quale sono definite le  caratteristiche  per
l'omologazione e per l'installazione  di  dispositivi  finalizzati  a
visualizzare il tempo residuo di  accensione  delle  luci  dei  nuovi
impianti semaforici, di impianti impiegati per regolare la  velocita'
e di impianti attivati dal rilevamento della velocita' dei veicoli in
arrivo;
  Vista la norma europea  armonizzata  UNI  EN  12368:2015  inerente:
«Attrezzature per il controllo del traffico - Lanterne semaforiche»;
  Vista la norma volontaria nazionale UNI/TR 11390:2010 «Attrezzature
per il controllo del traffico  -  Lanterne  semaforiche  -  Requisiti
minimi»;
  Visto il regolamento (UE) n. 305/2011 del Parlamento europeo e  del
Consiglio del 9 marzo 2011, che fissa condizioni armonizzate  per  la
commercializzazione dei prodotti  da  costruzione  e  che  abroga  la
direttiva 89/106/CEE del Consiglio;
  Visto il decreto ministeriale  27  aprile  2017,  n.  164,  recante
«Caratteristiche  per  l'omologazione  e   per   l'installazione   di
dispositivi finalizzati a visualizzare il tempo residuo di accensione
delle luci dei nuovi impianti semaforici»;
  Vista la nota del  Ministero  dello  sviluppo  economico  prot.  n.
196654 del 26 luglio 2019 che indica la necessita' di  una  revisione
del decreto ministeriale 27 aprile 2017, n.  164,  e  la  conseguente
notifica alla Commissione europea del nuovo progetto di norma per  la
disciplina  dei  dispositivi  finalizzati  a  visualizzare  il  tempo
residuo di accensione delle luci dei nuovi impianti semaforici;
  Vista l'analisi dei risultati delle sperimentazioni  gia'  concesse
dal Ministero delle  infrastrutture  e  della  mobilita'  sostenibili
negli  ultimi  anni   relative   all'installazione   di   dispositivi
finalizzati a visualizzare il tempo residuo di accensione delle  luci
degli impianti semaforici;
  Considerato che  tecnicamente  il  dispositivo  countdown  potrebbe
essere applicato a tutte le fasi semaforiche,  e  quindi  abbinato  a
tutte le lanterne semaforiche di luce rossa, gialla e verde,  ma,  in
coerenza con il principio di  carattere  generale  dell'essenzialita'
della segnaletica stradale, nonche' in considerazione della difficile
leggibilita' dei dispositivi countdown  da  parte  degli  utenti  dei
veicoli a motore durante la marcia, e soprattutto tenuto conto  delle
controindicazioni,  in  termini  di   sicurezza,   della   potenziale
riduzione dei tempi di reazione degli utenti  dei  veicoli  a  motore
all'accendersi della  luce  verde,  l'installazione  dei  dispositivi
countdown deve essere prevista con le lanterne pedonali  e  ciclabili
di luce gialla e solo in particolari casi con le lanterne veicolari;
  Considerato che, al fine di migliorare la sicurezza  stradale,  con
particolare riferimento all'utenza  vulnerabile,  risulta  necessario
prevedere l'obbligo dell'installazione dei dispositivi  countdown  in
determinati ambiti maggiormente critici;
  Considerato che i dispositivi countdown sono parte  integrante  dei
semafori stradali  e,  quindi,  rientrano  nell'insieme  dei  segnali
stradali luminosi, ad essi si applica la  disciplina  degli  articoli
142 e 208 del  Codice  della  strada,  in  materia  di  utilizzo  dei
proventi delle sanzioni;
  Visto l'art. 35 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n.  285,  e
successive modificazioni;
  Visto il parere della Conferenza Stato-citta' ed  autonomie  locali
espresso nella seduta del 9 febbraio 2022 e  trasmesso  con  atto  n.
686-II (SC).8;
  Vista la nota n. 85951 del 4 aprile 2022 con la quale il  Ministero
dello sviluppo  economico  ha  comunicato  l'avvenuta  notifica  alla
Commissione europea in data 1° aprile 2022, n. 2022/0180/I - T40T del
progetto di norma predisposto dal Ministero  delle  infrastrutture  e
della  mobilita'  sostenibili  per  la  disciplina  dei   dispositivi
finalizzati a visualizzare il tempo residuo di accensione delle  luci
dei nuovi impianti semaforici;
  Considerato che con nota n. 238112 del 28 luglio 2022 il  Ministero
dello sviluppo economico ha comunicato che, nel periodo di  tre  mesi
dall'avvenuta notifica del progetto di norma  presso  la  Commissione
europea ai sensi del decreto legislativo n. 223 del 15 dicembre 2017,
non sono pervenute osservazioni da parte di Paesi membri  dell'Unione
europea;
 
                              Decreta:
 
                               Art. 1
 
                  Oggetto e ambito di applicazione
 
  1. Il presente decreto definisce le caratteristiche,  i  requisiti,
le modalita' e i termini di  attuazione  per  l'installazione,  negli
impianti  semaforici  stradali,   dei   dispositivi   finalizzati   a
visualizzare il tempo residuo di accensione delle luci delle lanterne
semaforiche, denominati countdown, di cui all'art. 60, comma 1, della
legge 29 luglio 2010, n. 120.
  2. I dispositivi countdown  sono  installati,  sia  negli  impianti
semaforici  esistenti  sia  negli  impianti   semaforici   di   nuova
realizzazione, a condizione che soddisfino i requisiti e le modalita'
indicati nell'art. 2, negli ambiti possibili di cui  all'art.  3,  e,
nei casi di installazione obbligatoria di cui all'art. 4, nei termini
indicati nell'art. 7.

                               Art. 2
 
  Requisiti e modalita' di installazione dei dispositivi countdown
 
  1. Nell'allegato tecnico,  che  costituisce  parte  integrante  del
presente  decreto,  sono  riportate  le  finalita'  dei   dispositivi
countdown, i requisiti funzionali, le modalita' di funzionamento,  le
diverse  caratteristiche  (ottiche  e  fotometriche,  elettriche   ed
elettroniche, meccaniche e costruttive) che  essi  devono  possedere,
nonche'  le  modalita'  di  installazione  e  le  condizioni  per  la
commercializzazione.
  2. Ai  fini  dell'installazione,  i  dispositivi  countdown  devono
essere  dotati  della  dichiarazione  di  prestazione  di   prodotto,
prevista ai sensi del regolamento (UE) n.  305/2011,  rilasciata  dal
fornitore  e  redatta  dal  produttore,  in  coerenza  con  la  norma
armonizzata UNI EN 12368:2015, sulla base delle presenti disposizioni
e dell'allegato tecnico.
  3. L'installazione dei dispositivi countdown puo' essere realizzata
nel caso di:
    a) inserimento del solo dispositivo countdown, ad integrazione di
impianti semaforici esistenti;
    b) inserimento  del  dispositivo  countdown  in  occasione  della
sostituzione integrale delle lanterne e/o del  regolatore  semaforico
di impianti semaforici esistenti;
    c) installazione contestuale del dispositivo  countdown  e  delle
lanterne in impianti semaforici di nuova realizzazione.

                               Art. 3
 
     Ambiti possibili di installazione dei dispositivi countdown
 
  1. I dispositivi countdown possono essere installati in abbinamento
con le lanterne pedonali e ciclabili di luce  gialla,  esclusivamente
nei seguenti ambiti:
    a) intersezioni in cui sono presenti attraversamenti  pedonali  o
ciclabili o ciclopedonali;
    b) attraversamenti isolati, pedonali o ciclabili o ciclopedonali,
ovvero al di fuori delle intersezioni.
  2. I dispositivi countdown possono essere installati in abbinamento
con le lanterne veicolari normali di luce rossa,  esclusivamente  nei
seguenti ambiti:
    a)  strade  regolate,  anche  temporaneamente,  con  senso  unico
alternato;
    b) intersezioni,  senza  attraversamenti  pedonali,  ciclabili  e
ciclopedonali, nelle quali la fase semaforica verde di  una  corrente
veicolare e' attuata dalla presenza dei veicoli, limitatamente  al/ai
ramo/i dell'intersezione interessato/i da una sola corrente veicolare
per senso di marcia.
  3. I dispositivi countdown possono essere installati in abbinamento
con le lanterne veicolari normali di luce gialla, esclusivamente  nel
caso in cui  l'impianto  semaforico  comandi  un'unica  direzione  di
marcia, e solamente nei seguenti ambiti:
    a) intersezioni in  ambito  extraurbano,  interessate  da  flussi
veicolari significativi e velocita' operative  dei  veicoli  elevate,
che richiedono un dimensionamento della durata della fase di  giallo,
pari o superiore a 5 secondi;
    b) intersezioni in ambito urbano, interessate  da  un  numero  di
corsie superiore a due  e  con  flussi  veicolari  significativi  che
richiedono un dimensionamento della durata della fase di giallo, pari
o superiore a 5 secondi;
    c) intersezioni in ambito urbano,  nelle  quali  sono  installati
sistemi di rilevamento delle infrazioni di passaggio con il  semaforo
rosso.
  4.  I  dispositivi  countdown  non  possono  essere  utilizzati  in
abbinamento con le lanterne veicolari normali di luce verde, ne'  con
le lanterne pedonali e ciclabili di luce verde e di luce rossa.
  5. Il dispositivo countdown e' utilizzato  in  abbinamento  univoco
con una singola lanterna semaforica e, per ogni  segnale  semaforico,
costituito dall'insieme delle tre lanterne semaforiche,  puo'  essere
installato, in coerenza con le disposizioni dei commi 1, 2  e  3,  un
solo dispositivo countdown.
  6. Nell'allegato tecnico e' riportata una Tabella  1  di  riepilogo
degli ambiti possibili di installazione dei dispositivi countdown.

                               Art. 4
 
    Casi di installazione obbligatoria dei dispositivi countdown
 
  1. I dispositivi countdown sono  installati  obbligatoriamente,  in
abbinamento alle lanterne  pedonali  di  luce  gialla,  soltanto  nei
seguenti attraversamenti pedonali:
    a) collocati su rami di intersezioni semaforizzate su strade  che
presentano, almeno in  un  senso  di  marcia,  un  numero  di  corsie
veicolari maggiore di due, o che comunque richiedono per il  completo
attraversamento un tempo pari ad almeno 20 secondi;
    b) isolati  e  semaforizzati,  che  richiedono  per  il  completo
attraversamento un tempo pari ad almeno 20 secondi.
  2. I dispositivi countdown sono  installati  obbligatoriamente,  in
abbinamento alle lanterne ciclabili  di  luce  gialla,  soltanto  nei
seguenti attraversamenti ciclabili:
    a) collocati su rami di intersezioni semaforizzate su strade  che
presentano, almeno in  un  senso  di  marcia,  un  numero  di  corsie
veicolari maggiore di due, o che comunque richiedono per il  completo
attraversamento un tempo pari ad almeno 10 secondi;
    b) isolati  e  semaforizzati,  che  richiedono  per  il  completo
attraversamento un tempo pari ad almeno 10 secondi.
  3. I dispositivi countdown sono  installati  obbligatoriamente,  in
abbinamento alle lanterne  pedonali  di  luce  gialla,  soltanto  nei
seguenti attraversamenti ciclopedonali:
    a) collocati su rami di intersezioni semaforizzate su strade  che
presentano, almeno in  un  senso  di  marcia,  un  numero  di  corsie
veicolari maggiore di due, o che comunque richiedono per il  completo
attraversamento del pedone un tempo pari ad almeno 20 secondi;
    b) isolati  e  semaforizzati,  che  richiedono  per  il  completo
attraversamento del pedone un tempo pari ad almeno 20 secondi.
  4. I dispositivi countdown sono  installati  obbligatoriamente,  in
abbinamento alle lanterne veicolari normali di luce  rossa,  soltanto
nei seguenti sensi unici alternati, anche temporanei:
    a) nel caso in cui la fase di rosso sia superiore a 120 secondi;
    b) nel caso in cui, la fase  semaforica  verde  di  una  corrente
veicolare e' attuata dall'arrivo del veicolo,  e  la  fase  di  rosso
residuo, dall'istante di attivazione, sia superiore a 90 secondi.
  5. I dispositivi countdown sono  installati  obbligatoriamente,  in
abbinamento alle lanterne veicolari normali di luce  rossa,  soltanto
nelle  seguenti  intersezioni  semaforizzate,  senza  attraversamenti
pedonali o ciclabili o ciclopedonali:
    a)  nelle  intersezioni   tra   strade   con   flussi   veicolari
disomogenei, sui rami con flussi veicolari minori aventi  una  durata
della fase di verde inferiore a 1/3 di quella degli altri rami, e nel
caso in cui la relativa fase di rosso sia superiore a 120 secondi;
    b)  nelle  intersezioni   tra   strade   con   flussi   veicolari
disomogenei, sui rami con flussi veicolari minori, nel caso in cui il
semaforo sia di tipo attuato dall'arrivo del veicolo, e  la  fase  di
rosso residuo,  dall'istante  di  attivazione,  sia  superiore  a  90
secondi.
  6. I dispositivi countdown sono  installati  obbligatoriamente,  in
abbinamento alle lanterne veicolari normali di luce gialla,  soltanto
nelle intersezioni in ambito  urbano,  nelle  quali  sono  installati
sistemi di rilevamento delle infrazioni di passaggio con il  semaforo
rosso, quando la durata del giallo veicolare e' impostata ad un tempo
inferiore a 5 secondi.
  7. Nell'allegato tecnico e' riportata una Tabella  2  di  riepilogo
dei casi di installazione obbligatoria dei dispositivi countdown.

                               Art. 5
 
        Altri casi di installazione dei dispositivi countdown
 
  1. I dispositivi countdown, qualora ritenuti utili ed opportuni per
motivi di sicurezza da parte degli enti proprietari e/o gestori delle
strade, possono essere installati in tutti  gli  impianti  semaforici
diversi dai casi di installazione obbligatoria indicati  all'art.  4,
ma sempre limitatamente agli ambiti possibili indicati all'art. 3.
  2. Negli attraversamenti pedonali,  ciclopedonali  e  ciclopedonali
esistenti e non semaforizzati gli enti proprietari e/o gestori  delle
strade  valutano  l'opportunita'   dell'installazione   di   impianti
semaforici  di  nuova  realizzazione,  comprensivi   di   dispositivi
countdown, quando:
    a) gli attraversamenti pedonali sono realizzati su strade in  cui
il completo attraversamento richiede  un  tempo  pari  ad  almeno  20
secondi;
    b) gli attraversamenti ciclabili sono realizzati su strade in cui
il completo attraversamento richiede  un  tempo  pari  ad  almeno  10
secondi;
    c) gli attraversamenti ciclopedonali sono realizzati su strade in
cui il completo attraversamento del pedone richiede un tempo pari  ad
almeno 20 secondi.

                               Art. 6
 
             Installazione di dispositivi complementari
 
  1. Negli attraversamenti  pedonali,  ciclabili  e  ciclopedonali  a
richiesta,  ovvero  con  l'attivazione  della   fase   che   consente
l'attraversamento solamente  dopo  la  sua  prenotazione  tramite  un
apposito pulsante collocato sul sostegno delle lanterne  semaforiche,
il  dispositivo  countdown  puo'  essere  integrato  da  un  tipo  di
pulsantiera che indica,  con  le  modalita'  descritte  nell'allegato
tecnico, l'accettazione della richiesta di attivazione della lanterna
pedonale e/o ciclabile.
  2.  Le  pulsantiere   di   cui   al   comma   1   sono   installate
obbligatoriamente negli impianti semaforici di nuova realizzazione  o
in caso di sostituzione di pulsantiere esistenti.
  3. Nelle strade regolate con senso unico alternato attuato,  ovvero
con l'attivazione della fase che consente il  transito  dall'atto  di
arrivo del veicolo in una determinata area, i sensori di  rilevamento
del veicolo devono essere posti ad una distanza adeguata in modo  che
possano rilevare anche la presenza di un solo veicolo,  che  consenta
l'attivazione della fase e la conseguente attivazione del dispositivo
countdown in abbinamento con la lanterna veicolare  normale  di  luce
rossa.
  4. Nelle intersezioni, senza attraversamenti pedonali e  ciclabili,
nelle quali la fase semaforica di una corrente veicolare  e'  attuata
dalla   presenza   dei   veicoli,    limitatamente    al/ai    ramo/i
dell'intersezione interessato/i da una sola  corrente  veicolare  per
senso di marcia, i sensori di rilevamento del veicolo  devono  essere
posti ad una distanza adeguata in modo che possano rilevare anche  la
presenza di un solo veicolo, che consenta l'attivazione della fase  e
la conseguente attivazione del dispositivo countdown  in  abbinamento
con la lanterna veicolare normale di luce rossa.

                               Art. 7
 
Termini di attuazione  delle  disposizioni  per  l'installazione  dei
                        dispositivi countdown
 
  1. Negli impianti semaforici esistenti, nei casi  di  installazione
obbligatoria  di  cui  all'art.  4,  i  dispositivi  countdown   sono
installati entro due anni dall'approvazione del  Programma  triennale
dei lavori pubblici o del Programma biennale  per  l'acquisizione  di
forniture e servizi redatti, ai  sensi  del  decreto  legislativo  18
aprile 2016, n. 50, «Codice dei contratti pubblici», da parte di ogni
singolo ente proprietario  e/o  gestore  della  strada.  I  Programmi
devono essere redatti e/o aggiornati tenendo conto delle disposizioni
del presente decreto e approvati entro due anni dalla sua entrata  in
vigore.
  2. Negli impianti semaforici di nuova progettazione  i  dispositivi
countdown sono previsti, nei casi di cui all'art. 4,  contestualmente
al progetto delle lanterne semaforiche.
  3.  Gli  impianti  semaforici   in   corso   di   realizzazione   e
installazione al momento dell'entrata in vigore del presente  decreto
sono considerati impianti esistenti, mentre gli  impianti  semaforici
in corso di progettazione sono considerati di nuova progettazione.
  4.  Gli  impianti  countdown  esistenti  e  installati   a   titolo
sperimentale al momento dell'entrata in vigore del  presente  decreto
possono essere mantenuti in esercizio a condizione che rispettino  le
presenti  disposizioni,   nonche'   quelle   dell'allegato   tecnico,
risultando tollerate soltanto difformita' relative alle dimensioni.

                               Art. 8
 
                         Disposizioni finali
 
  1. Il decreto ministeriale 27 aprile 2017, n. 164  «Caratteristiche
per l'omologazione e per l'installazione di dispositivi finalizzati a
visualizzare il tempo residuo di  accensione  delle  luci  dei  nuovi
impianti semaforici» e' abrogato a decorrere dalla data di entrata in
vigore del presente decreto.
  2. Il presente decreto,  unitamente  all'allegato  tecnico  che  ne
costituisce parte integrante, e' pubblicato nella Gazzetta  Ufficiale
della Repubblica italiana ed entra in vigore il  quindicesimo  giorno
successivo alla sua pubblicazione.
    Roma, 5 settembre 2022
 
                                              Il Ministro: Giovannini
 
                             __________
Avvertenza:
    Il decreto comprensivo  di  allegati  e'  consultabile  sul  sito
internet  del  Ministero  delle  infrastrutture  e  della   mobilita'
sostenibili.

 

Documenti allegati